small_ERA_manzoni_moscato

Descrizione

Caratteristiche organolettiche: E’ un vino di un bel Rosa intenso, brillante con gradevole profumo di moscato. Perlage fine e persistente con sapore leggero, armonicamente dolce e gradevolmente acidulo.

A tavola

Abbinamenti: ottimo a fine pasto con dolci e pasticceria secca e da bere fuori pasto in momenti conviviali.

Confezione: bottiglia da 0.75ml

Temperatura di servizio: 6 – 8 °C

Luoghi e storia

Vigneti: si trovano a Spresiano. Le viti sono allevata a Sylvoz.

Cenni storici: Nella prima metà del Novecento il vitigno più coltivato nelle terre del Piave era il Raboso Piave. L’illustre professor Luigi Manzoni, per lunghi anni Preside della Scuola di Viticoltura ed Enologia di Conegliano, lavorò a lungo per creare un nuovo vitigno, il quale, pur conservando le caratteristiche della pianta originaria (il Raboso), producesse un vino più morbido e gradevole. Fra tutte le prove effettuate l’incrocio denominato 13.0.25 (Manzoni Moscato – Raboso Piave), sembrò il meglio riuscito. Fu impiantato in un appezzamento attiguo alla Cantina Sociale di Tezze, diretta dall’allora enotecnico Giacomini, che ne seguì l’evoluzione e cominciò a produrre il suo vino. Qualche anno dopo fu venduto ad Avellino Da re, che seppe darne la giusta valorizzazione commerciale. In anni più recenti infine il giovane enotecnico Renzo Da Re ebbe l’idea di passare il vino in autoclave, ottenendo l’attuale vino spumante dolce. A tutt’oggi l’Incrocio Manzoni 13.0.25 ha ottenuto l’identificazione nominale come Manzoni Moscato.

Tecnologia di Produzione: la raccolta delle uve si effettua da fine settembre ai primi di ottobre. La prima operazione è la pigiatura dell’uva. Il mosto viene messo in cisterna con la buccia per 1-2 giorni a temperatura controllata di 4-6 gradi per poi procede con un’accurata pressatura soffice delle uve fredde. Il mosto viene fatto fermentare con lieviti selezionati a temperatura controllata a 13 gradi per estrarre aromi unici. Terminata la fermentazione alcolica si procede alla presa di spuma in autoclave con metodo Charmat.