small_cabernet_sauvignon

Descrizione

Caratteristiche organolettiche: colore rosso rubino tendente al violaceo. Profumo intenso, inizialmente erbaceo con sentori di mirtillo e lampone. Gusto pieno e vellutato.

A tavola

Abbinamenti: ottimo con arrosti, pollame o formaggi a pasta dura.

Confezione: Sfuso, bag in box da 5lt, bottiglia da 0.75ml

Temperatura di servizio: 16-18 °C

Luoghi e storia

Vigneti: Si trovano a Ponzano Veneto. Le viti sono allevate a Sylvoz.

Cenni storici: le origini di questa uva, sono state per lungo tempo nebulose ed incerte. Certa è la notizia che il Cabernet Sauvignon abbia origini dal Bordeaux, coltivato nella zona del Medoc alla fine del XVIII secolo, in maniera estensiva ed intensiva. Plinio Il Vecchio, ne parla nella sua opera Naturalis Historia, decantandone, le origini dalla vite Biturica. Il nome Biturica, deriva dalla popolazione dei Biturici, popolazione che all’epoca occupava i territori a nord dei Pirenei. Studi recenti dell’Università di Bordeaux, sul DNA del Cabernet Sauvignon, svelano notizie sorprendenti, identificandola come un incrocio spontaneo, fra il Cabernet Franc e il Sauvignon Blanc, dal quale ha preso parte dei nomi, formando il suo.

Tecnologia di Produzione: la caratteristica principale di questa varietà è l’incredibile adattabilità a qualsiasi terreno, in tutte le parti del mondo, senza per questo perdere il suo inconfondibile timbro nel vino. Anche le condizioni climatiche non rappresentano un problema per il Cabernet Sauvignon, in grado di fornire sempre il massimo a qualsiasi latitudine. Le uve sono vendemmiate alla maturazione fenolica e vinificate in rosso con inoculo di lieviti selezionati e fermentazione a temperatura controllata. Il periodo di raccolta manuale si effettua dal 25 settembre al 10 ottobre. La resa media si attesta intorno ai 120-130 quintali/ha